logo

PRO.SEGUO nasce per porre all’attenzione pubblica il problema del sovraindebitamento, conseguenze e possibili soluzioni. COME? Promuovendo attività culturali e formative rivolte a soggetti impegnati nella gestione delle situazioni di crisi, per accrescere conoscenze e competenze professionali con percorsi formativi.

Ma qual è la definizione più corretta di questo fenomeno?

Non esiste una definizione univoca e condivisa del sovraindebitamento ma, sulla base della dottrina e delle esperienze straniere, il termine può certamente designare quella peculiare situazione di difficoltà non temporanea ad adempiere regolarmente alle obbligazioni assunte, facendo ricorso ai redditi correnti ed alle integrazioni eventualmente possibili derivanti dalla liquidazione del patrimonio.
Il sovraindebitamento, cioè la situazione – patologica – di un ammontare del debito eccessivamente sproporzionato rispetto alle reali possibilità di un individuo o della sua famiglia di farvi fronte, è un fenomeno in crescita in Italia e in tutta Europa.
E’ un argomento di notevole interesse politico e sociale per le implicazioni, non solo economiche, che ne derivano. Richiederebbe interventi di tipo strutturale piuttosto che soluzioni frutto dell’emergenza del momento e del clamore mediatico che di volta in volta si genera.
Il problema del sovraindebitamento viene spesso affrontato con prospettive riduttive e parziali, o con riferimento al possibile rischio connesso ad un eccessivo ricorso al credito al consumo, o come una delle cause che determinano il ricorso all’usura.  Il fenomeno, invece, è ampio e complesso perché in esso sono comprese molte tipologie debitorie: dai debiti con gli intermediari finanziari a quelli con il fisco, da quelli relativi agli affitti a quelli per i servizi di pubblica utilità (gas, acqua, energia, ecc). Inoltre, il sovraindebitamento è spesso  collegato alla precarietà del lavoro e all’incidenza di malattie e di eventi traumatici, agli investimenti per la formazione professionale dei giovani e per la formazione permanente degli adulti, agli effetti del sempre crescente numero di separazioni e divorzi sul reddito familiare, nonché alla maggiore difficoltà nell’orientarsi tra le proposte che offre il mercato dei beni di consumo e quello dei servizi finanziari.
Non esiste una definizione univoca e condivisa del sovraindebitamento ma, sulla base della dottrina e delle esperienze straniere, il concetto potrebbe senz’altro essere spiegato così:  quella particolare situazione di difficoltà non temporanea ad adempiere regolarmente alle obbligazioni assunte, facendo ricorso ai redditi correnti e alle integrazioni eventualmente possibili derivanti dalla liquidazione del patrimonio.
Che fare allora?
In alcuni paesi europei esistono sistemi per la prevenzione e la risoluzione delle situazioni di sovra indebitamento. In Italia ancora no.
La complessità del fenomeno, sia per la pluralità e complessità delle cause che lo determinano sia per la molteplicità delle conseguenze negative che ne derivano, richiederebbe l’introduzione di differenti  dispositivi idonei a prevenirlo ed efficaci a risolverlo.
Per affrontare adeguatamente il problema, tenendo conto delle questioni sociali, politiche ed economiche, dovrebbero innanzi tutto essere apportate modifiche alle norme del sistema concorsuale, o dei procedimenti concordatari, oppure potrebbe essere introdotto un procedimento amministrativo che consenta di giungere ad accordi tra il sovraindebitato ed una buona parte dei creditori.
Nel frattempo, però, sarebbero già necessarie misure di prevenzione che partano dalla creazione di un osservatorio permanente per la rilevazione, l’analisi ed il monitoraggio del fenomeno del sovraindebitamento e  prevedano l’introduzione di figure specializzate e di centri di assistenza e consulenza alle famiglie, competenti nell’educazione finanziaria e nella gestione del budget familiare.
Per realizzare questi obiettivi  (prevenzione, osservazione, formazione e analisi degli strumenti normativi esistenti) è nata l’associazione PRO.SEGUO

Leave a Reply




Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 1.095.119 spammer.